Lettori fissi

mercoledì 27 maggio 2015

POLPETTE DI CAVOLFIORE

I cavoli sono alimenti preziosi per i loro principi nutritivi: potassio, calcio, fosforo, ferro, acido folico, vitamina C ecc. Contengono inoltre principi attivi anticancro, antibatterici, antinfiammatori, antiossidanti, antiscorbuto. Sono depurativi, rimineralizzanti e favoriscono la rigenerazione dei tessuti. Il cavolfiore è particolarmente indicato in caso di diabete perché le sue proprietà contribuiscono a controllare i livelli di zuccheri nel sangue. Inoltre,il cavolfiore aiuta a prevenire il cancro al colon e l'ulcera e cura l'anemia. 
Come avete letto, è una verdura con molte proprietà benefiche e soprattutto se viene coltivata naturaLmente come fa l'azienda agricola I SAPORI DI BAU' 
Io il mio cavolfiore l'ho voluto preparare così, formando delle piccole polpette che sono molto gustose e che mangeranno sicuramente anche i vostri bambini, che di solito rifiutano sempre di mangiare le verdure.



POLPETTE DI CAVOLFIORI:

INGREDIENTI:


2 piccoli cavolfiori oppure uno grosso
60 g di pecorino grattugiato
un uovo
un ciuffo di prezzemolo
3 cucchiai di capperi sott'aceto
pangrattato
olio extravergine d'oliva
2 spicchi d'aglio
olio per friggere
sale e pepe  

PROCEDIMENTO:

Dividete i cavolfiori a cimette, lavatele accuratamente e lessatele in acqua bollente salata per circa 8-10 minuti finché saranno  tenerissime; scolatele, mettetele in una padella antiaderente con  l'aglio intero e 3 cucchiai di olio e fatele saltare schiacciandole  ripetutamente con una forchetta finché avrete ottenuto un pure omogeneo.  Eliminate l'aglio, insaporite il puré con sale e pepe e togliete il recipiente dal fuoco.
Trasferite il puré in una ciotola capiente, lasciatelo intiepidire, poi  incorporate l'uovo, il pecorino, i capperi e il prezzemolo tritati, e 4 cucchiai di pangrattato fino a ottenere un composto abbastanza sodo. Copritelo e lasciatelo riposare per mezz'ora in frigo.
Riprendete il composto, prelevandolo a piccole porzioni, e formate con le mani tante polpettine delle dimensioni di una noce. Passatele nel pangrattato mescolato con un po' di prezzemolo tritato e friggetele in olio ben caldo finché saranno dorate. Servitele decorando con foglie di belga.


2 commenti:

  1. Grazie, non sapevo tutte le proprietà del cavolo.. molto interessante. Proverò la tua ricetta :-) e visiterò il sito

    RispondiElimina
  2. Una ricetta davvero interessante!

    RispondiElimina